FORMULARIO DI ANALISI ACUSTICA
Consigli personalizzati per la vostra stanza
Scarica
I clienti dicono!
Valutazione media per i nostri clienti
4.8 (di 5)
Ultimo commento: 23-07-2017
El pedido me llegó muy rápido, muy bien embalado, y el precio es razonable para lo que se estila en estas cosas de la acústica.

Basskutt

Kit acustico specifico per basse frequenze (gravi).

Include: (6) Bass traps + (2) Cubi fonoassorbenti.

Copertura totale: 2,70m2. Colori: Antracite e Borgogna.

Più informazioni ...

Disponibilità: Disponibile


199,00 € IVA incl.


logo_imagen

Accessori Basskutt


logo_imagen

Che cosa è?

I kit di Skum Acoustics sono combinazioni dei nostri prodotti (pannelli fonoassorbenti, bass trap...) specialmente selezionati per affrontare i principali problemi acustici, comuni in tutte le sale, in un modo accessibile e facile da utilizzare.

Il kit acustico BASSKUTT è il risultato dell'unione logica delle bass trap e i cubi assorbenti, per creare un pack unico di alta performance per il trattamento acustico delle basse frequenze.
Specificamente concepito per essere utilizzato negli angoli della sala, raggiunge un'impressionante precisione e profondità nei bassi; inoltre, riduce e controlla gli sgradevoli effetti delle onde stazionarie, percepite dall'udito come "accumulo di gravi".

Importante:

  • Kit acustico specifico per il trattamento delle basse frequenze (gravi).
  • 2 modalità di montaggio standard: 'triedro' e 'colonna'
  • Schiuma acustica di alta performance e 28kg/m3 di densità.

Che cosa include il pack?

Kit Colore: Antracite

  • [ 6 ] Bass traps HAVSVÅG BT - Antracite di 30cm x 30cm x 60cm (2,16m2).
  • [ 2 ] Bass traps KUBUS - Antracite di 30cm x 30cm x 30cm (0,54m2).

Kit Colore: Borgogna

  • [ 6 ] Bass traps HAVSVÅG BT - Borgogna di 30cm x 30cm x 60cm (2,16m2).
  • [ 2 ] Bass traps KUBUS - Borgogna di 30cm x 30cm x 30cm (0,54m2).

Imballaggio normale:

  • (2) 62cm x 62cm x 32cm (0,12m3 / 4 Kg.)

Quanto mi serve?

La tabella seguente fornisce una guida del tempo di riverbero stimato a bassa frequenza (T. Low) a seconda delle dimensioni della camera e il numero di Kit Basskutt installato.

T. di riverberazione utilizzando Basskutt
 
    corretto   accettabile**   eccesso / basso
TR60 Low
[secondi]
Senza trattam. *SKAK004
1 un. kit
SKAK004 x2
2 un. kit
5m2 -- h=2.5m 2,06 0,47 0,26
10m2 -- h=2.5m 3,02 0,90 0,53
18m2 -- h=2.5m 3,82 1,39 0,85

* I risultati si ottengono tramite lo stimativo su una sala standard rettangolare con pareti e soffitto di rifinitura lucida, pavimento in legno, presenza di una finestra e una porta in legno.

** Il risultato 'accettabile' è adeguato per sale che contengono mobiliari addizionale (tende, tappetti, scaffali, sedie con tessuto, divani...)

Se hai qualche dubbio, contattaci! Ci adegueremo alle tue necessità e al tuo budget.

L'obiettivo fondamentale dell'allestimento acustico di una sala è crearci uno spazio d'ascolto neutrale, per far sì che le decisioni prese nel processo di miscela - registrazione siano fedeli nei vari ambienti di riproduzione posteriori (macchina, radio, lettore mp3, impianto Hi-Fi...)

Purtroppo la maggior parte dei recinti, siano essi residenziali o commerciali, sono rettangolari con pareti parallele, il ché potenzia la comparsa di alcuni fenomeni acustici come: riflessioni primarie, echi fluttuanti, onde stazionarie e risonanze. Fortunatamente, poiché conosciamo l'esistenza di questi fenomeni, possiamo prevenirli, predire il loro comportamento e sviluppare soluzioni specifiche.

In questa sezione, si elencano i principali problemi acustici presenti nelle sale, per capire il loro comportamento e mostrare come i Kit Acustici ci aiutano a controllarne le conseguenze, trasformando una sala acustica deficiente, in un ambiente più controllato e molto funzionale per sviluppare con precisione la creatività musicale.

Principali problemi acustici

Dal punto di vista della persona che ascolta, la ricezione sonora risponde al seguente schema:

Graphic - Decadimento del suono
  • Inizialmente arriva l'onda diretta dalla fonte di emissione.
  • Qualche millisecondo dopo, le riflessioni di primo ordine (1 rimbombo).
  • Finalmente, il campo di riverberi, riflessioni di ordine superiore (2 o + rimbombi).

In una sala ad ambiente controllato, la curva permette identificare in modo chiaro il suono diretto, le prime riflessioni e il campo di riverbero.

I tre fenomeni acustici comuni che alterano quel comportamento sono:

RiflessioniEco fluttuanteModi Risonanti
Graphic - Riflessioni primarie Graphic - Eco fluttuante Dettaglio - Modi Risonanti

Riflessioni Primarie

Le riflessioni primarie sono onde sonore di alta intensità che rimbalzano nelle superficie più vicine al punto d'ascolto (pareti e soffitto); arrivano alla persona che ascolta con un leggero sfasamento rispetto al suono diretto (per la differenza di distanza percorsa), provocando annullamento di fase; effetto conosciuto come filtro a pettine o 'comb filter'.

La collocazione strategica degli assorbenti acustici riduce l'intensità delle riflessioni, attenuando l'effetto 'comb filter' e ottenendo in modo immediato uno spazio d'ascolto più "pulito" e definito.

Questo ambiente, inoltre, riduce la fatica acustica poiché diminuisce l'attività cerebrale necessaria per distinguere quello che è reale (diretto) da quello che è riflettuto, fatto davvero benvenuto nelle lunghe giornate di lavoro.

Riflessioni primarie

Eco fluttuante

Eco fluttuante

È un tipo di eco, altamente spiacevole e facilmente percettibile. Si produce quando l'onda sonora rimbalza tra due superfici parallele riflettenti. In sale vive (senza assorbenti), l'onda sonora viene catturata, rimbalzando da una superficie all'altra senza praticamente perdere intensità, producendo un eco di tono metallico che inoltre distorce l'ascolto originale, e che rende difficile anche la localizzazione della fonte sonora (alterazione dell'immagine).

I pannelli acustici risolvono il problema attenuando l'intensità dell'onda ad ogni rimbombo sulla superficie.

Il design speciale dei nostri assorbenti acustici aiuta a migliorare la diffusione dell'energia riflettuta in ogni rimbalzo, a media ed alta frequenza, scomponendo l'onda in diverse riflessioni di minor intensità e diverse direzioni di propagazione.


Modi Risonanti

Quando un'onda sonora rimbalza tra due superficie si produce un'interferenza tra l'onda che va e l'onda che ritorna; il risultato si conosce come onda stazionaria o modo risonante.
In questa interferenza, se entrambe le onde coincidono in fase, si sommano producendo un picco modale nella risposta a quella frequenza (e i suoi armonici); invece, se entrambe le onde stanno in contro-fase, si annullano tra di sé, creandoci una valle nella risposta della sala.

Questo fenomeno è specialmente problematico a bassa frequenza, poiché la sua presenza è più isolata e si concentra intorno alle frequenze fondamentali della sala, alterando drammaticamente la risposta frequenziale, in funzione della posizione d'ascolto dentro della stessa sala.

L'installazione di bass trap negli angoli della sala permette ridurre l'intensità a bassa frequenza e ammorbidire gli effetti delle onde stazionarie, per crearci un ambiente d'ascolto più fedele e neutrale.

Modi Risonanti

Osserva le immagini dettagliate di ogni Kit troverai una spiegazione di montaggio standard in una sala di dimostrazione, con le dimensioni massime raccomandate in ogni caso. Puoi adottare i concetti di montaggio di dimostrazione alle particolarità della tua sala.

Concetto design LEDE

I Kit Acustici di Skum Acoustics puntano a trovare un'approssimazione alla filosofia di design di sale Live-End, Dead-End (LEDE).

La filosofia LEDE, grazie alla semplicità di concetto e la polivalenza che permette adattarla a tanti spazi, è diventata così popolare negli ultimi decenni che è diventata il riferimento di design negli 'home studio'.

L'idea fondamentale del design LEDE è creare una zona d'ascolto (sweet spot) neutrale e equilibrata, per far sì che le produzioni possano essere riprodotte correttamente in impianti acustici fuori dallo studio.
Per riuscirci, la sala viene divisa in due sezioni: la frontale (dead-end), dove normalmente si trovano i monitor, e si concentra la maggior parte del materiale acustico per assorbire le riflessioni primarie, ottenendo un elevato ratio del suono diretto sul riflettuto, e con questo si riduce l'alterazione della miscela diretta.

La sezione posteriore (live-end) non contiene assorbimento, è più 'viva', per contribuire a dare all'ambiente sensazione di spazio e naturalità. Alcune varianti adottano, in questa sezione posteriore, l'installazione di diffusori acustici con l'obiettivo di rompere le riflessioni e creare un campo riverberante più diffuso.

Dettaglio - LEDE Design Criteria

Consigli basici per ottenere la miglior performance...

Alcune istruzioni di montaggio semplici sono molto utili per ottenere la massima performance nell'installazione di un kit acustico nella tua sala. Di seguito, ne troverai alcune imprescindibili...

Dettaglio - Bilancio stereo   Dettaglio - Punto d'ascolto e punto focale

Dove metto il tavolo?

Domanda fondamentale. Una scelta scorretta altererà completamente il risultato. Prima di decidere, considera:

Bilancio stereo: cerca la simmetria nel punto d'ascolto. Mettiti nel punto medio tra le due pareti laterali. La distanza riguardo la parete deve essere la stessa dal canale sinistro che dal canale destro. Altrimenti, si verificherà uno sfasamento tra i canali che altererà l'immagine stereo.

Evita il centro della sala: è un posto dove interagiscono tutte le onde stazionarie, il punto con maggior alterazione della risposta della sala. Se possibile, mettiti vicino a una parete, così eviterai la zona di maggior conflitto e agevolerai il design acustico.

Riflessioni: agevola l'installazione del materiale acustico; evita metterti vicino a una finestra, un visore, una porta... da una parte. Ricorda: simmetria!

Diffusione naturale: Approfitta le forme atipiche della sala o dei mobiliari e utilizzale come elemento diffusore nella parte posteriore, in un ripiano, uno scaffale pieno...

Punto d'ascolto e punto focale

LLa separazione tra entrambi monitor e tra questi e il punto d'ascolto deve disegnare un triangolo equilatero (tutti i lati uguali); i monitor, in realtà, devono puntare (focalizzare) un punto a circa 50 cm dietro il punto d'ascolto.
Questo 'trucco' migliora l'immagine sonora.

Il materiale acustico...

Altura dei pannelli: in generale è una buona idea collocare il centro dei pannelli all'altezza delle orecchie di chi ascolta. Una persona seduta ha le sue orecchie a circa 1.2m dal pavimento; se è in piedi (per esempio in una cabina di doppiaggio), l'altezza di solito si trova tra 1.6m e 1.7m.

Tecnica dello specchio: è una tecnica che ti consentirà di trovare facilmente il punto in cui si producono le riflessioni primarie. Avrai bisogno di uno specchio e un assistente.
1. Accomodati nel punto d'ascolto.
2. Il tuo assistente dovrà spostare lo specchio lungo la superficie riflettente, all'altezza delle tue orecchie.
3. Scoprirai il punto ottimo dove collocare gli assorbenti acustici, quando potrai vedere il riflesso dei monitor sullo specchio.